Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

La storia della scuola

Il Collegio dei Giovani Nobili
L'origine della tradizionale presenza di una scuola di educazione marinara a Venezia risale al 1619. E' in tale data infatti che fu fondato dal Senato Veneto, presso l'isola della Giudecca, il «Collegio dei giovani nobili», con lo scopo di preparare i quadri della Marina da guerra e mercantile, strumenti di dominio militare e commerciale della Serenissima.
 
Il Collegio di Marina di Venezia
Con la caduta della Repubblica di Venezia e l'inizio della dominazione straniera, prima francese e poi austriaca, la sorte di molte istituzioni celebri subì dei cambiamenti. L'antico «Collegio dei giovani nobili» cessava di esistere e al suo posto, con funzioni 
analoghe, nel 1810 veniva istituito dal governo francese il primo «Collegio di Marina di Venezia». Sostituitisi gli austriaci ai francesi in seguito agli accordi dei Congresso di Vienna del 1814-1815, il Collegio venne mantenuto in vita. Tra i direttori che si susseguirono a Venezia dal 1810 al 1849, 4 furono Veneti, 4 di Corfù e uno solo di lingua tedesca.  Pur essendo quindi al servizio della Marina austriaca, nel Collegio di Venezia si continuava a parlare italiano o, meglio, un italiano con notevoli influenze veneto-istriane.   Le tradizioni e gli usi della marineria veneziana avevano permeato così profondamente la vita della Marina austriaca che ancora nel 1866, in occasione della celebre battaglia di Lissa che vide fronteggiarsi nelle acque antistanti l'isola iugoslava la flotta italiana partita da Ancona e guidata dall'Amm. Persano e quella austriaca al comando dell'Amm. Tegetthoff, da ambedue le parti ordini e disposizioni venivano spesso impartiti nel dialetto lagunare. 


Il Collegio Navale G.I.L.
Tra la metà dell'Ottocento e la metà del Novecento il Collegio venne prima trasferito a Trieste e, dopo aver subito alterne vicende, fu anche temporaneamente soppresso. Un nuovo Collegio Navale a Venezia, quello della G.I.L., venne istituito nel 1937 presso l'isola di Sant'Elena, già residenza di villeggiatura fin dal 1844 degli Ammiragli comandanti in capo della Marina austriaca. Nel 1945, in seguito al trattato di pace che imponeva all'Italia un solo Collegio Militare oltre alle Accademie, il Collegio Navale di Venezia venne chiuso.

Il Collegio Navale Francesco Morosini

Dal 2 ottobre 1961 l'isola di Sant'Elena ospita il Collegio Navale intitolato a Francesco Morosini, istituito dalla Marina Militare con lo scopo preminente di suscitare nei giovani l'interesse e l'amore per la vita sul mare, preparandoli con una solida base culturale e una profonda educazione civica ai loro futuri impegni professionali. 

Iscriviti all'Associazione

Portai contribuire e promuovere le attività di tutoring e mentoring in favore degli allievi più giovani.

unisciti a noi